Obiettivi formativi Liceo Scientifico Internazionale

Finalità formative

Il progetto educativo comune a tutte le scuole Regnum Christi (RC) mira a una formazione cristiana, armonica e integrale della persona. Durante il percorso scolastico, l’attenzione dedicata ad ogni studente permette di potenziarne le qualità, di assistere e seguire lo sviluppo di un pensiero critico che porti a scelte consapevoli e ad un’autonoma comprensione del reale, di valorizzare le eccellenze e di formare le competenze di futuri leader.

La vocazione internazionale dell’Highlands Institute di Roma si concretizza nell’insegnamento potenziato dell’inglese in tutti i settori, e in numerosi progetti e iniziative. Insegnanti madrelingua conducono 10 ore settimanali di attività veicolate in inglese nella scuola dell’infanzia, 8 ore di insegnamento della lingua inglese nella scuola primaria, 6 ore di lingua e civiltà inglese nella scuola secondaria di primo grado e 5 in quella di secondo grado. Nel corso dell’anno scolastico sono previsti stage e field work prevalentemente in paesi anglofoni, nell’ambito delle attività previste dagli insegnamenti di Geography, Global Perspectives, Science (Natural Science) e di ICT secondo il Cambridge curriculum, e presso le full boarding schools in Irlanda appartenenti alla rete delle scuole RC durante la “Settimana verde Highlands”.

Gli studenti del liceo partecipano al progetto internazionale “HS MUN” (Highlands International Rome Model United Nations) in collaborazione con la West Florida University che prevede un soggiorno in Florida durante il quale verranno attuate diverse simulazioni di sedute dell’ONU. Il progetto prevede un corso propedeutico di formazione che permetterà agli studenti di acquisire ed esercitare le seguenti abilità:

  • effettuare ricerche rigorose e approfondite in merito agli argomenti da trattare;
  • preparare e tenere discorsi in pubblico in maniera efficace;
  • argomentare e condurre trattative in maniera articolata e convincente;
  • esercitare, sviluppare e potenziare le abilità di critical thinking, teamwork, problem solving e leadership;
  • acquisire e sviluppare la consapevolezza di problematiche e tematiche legate al mondo contemporaneo.

Nell’arco del triennio cui si riferisce il presente PTOF, si prevede di attivare percorsi analoghi finalizzati anche ad introdurre e ad approfondire tematiche di tipo economico quali G8 e G20, Fondo monetario internazionale, Banca mondiale e Corte internazionale di giustizia.

Per tutti gli studenti della scuola secondaria di II grado è organizzato un soggiorno-studio estivo di tre settimane a Tramore (Irlanda), con esame GESE (Graded Examination in Spoken English) del London Trinity College. A partire dalla terza classe della scuola primaria fino al liceo, tutti gli allievi dell’Highlands sostengono annualmente esami Cambridge, raggiungendo il livello FCE B2 del Common European Framework for Languages (CEFR, Quadro comune europeo di riferimento per le lingue) nel I biennio, CAE C1 (CEFR) nel triennio; nell’ultimo anno si preparano per l’IELTS Academic o TOEFL. L’Highlands Institute è centro esami Cambridge dal 2011 e dal maggio 2014 è riconosciuto come Cambridge International School.

Per gli allievi del liceo internazionale l’istituto organizza uno scambio culturale di una settimana con scuole di paesi europei.

Le scelte curricolari del liceo scientifico offrono l’insegnamento di lingua e civiltà spagnola, con la preparazione per le certificazioni DELE e scambi con scuole della rete in Spagna.

In questo contesto scolastico, la decisione di istituire un liceo scientifico internazionale con opzione della lingua inglese è non solo la naturale evoluzione dell’impostazione e delle scelte curriculari esistenti, ma anche una valida risposta all’esigenza crescente di far acquisire agli studenti le conoscenze, le abilità e gli atteggiamenti che permettono di essere cittadini del mondo superando le frontiere linguistiche e culturali.

 

 Finalità didattiche

Attraverso l’attenzione dedicata ai valori dell’internazionalità e l’importanza attribuita alla comunicazione, alla mobilità e agli scambi, all’apertura a lingue e culture diverse, il liceo scientifico, specie nell’indirizzo sperimentale internazionale che diverrà indirizzo unico a partire dall’anno scolastico 2017/2018,  mira a sviluppare nei ragazzi una forma mentis da cittadini d’Europa e del mondo: un modo di pensare volto alla comprensione reciproca e alla cooperazione, alla conoscenza e al rispetto del pluralismo culturale, alla condivisione e alla solidarietà tra i popoli.

Il liceo internazionale Highlands si prefigge nello specifico i seguenti obiettivi:

  • consentire lo sviluppo di una solida cultura scientifica e di lifelong skills, sostenuti dalla padronanza delle lingue straniere e dalla capacità di muoversi con disinvoltura in Europa e nel mondo;
  • favorire la creatività e lo spirito di iniziativa dei ragazzi anche mediante il confronto con realtà educative e contesti di vita sociale diversi;
  • educare all’etica pubblica e sociale in un orizzonte di globalità;
  • sviluppare le competenze necessarie per completare gli studi superiori in paesi anglofoni (USA, Gran Bretagna, Irlanda, ecc);
  • promuovere la padronanza della cultura e della lingua spagnola indispensabile requisito in un’ottica di confronto e collaborazione, nello studio e nel mondo del lavoro;
  • favorire l’integrazione di alunni stranieri nel sistema scolastico italiano e il loro eventuale ritorno nel sistema d’istruzione di origine;
  • dare la possibilità ai cittadini stranieri di conservare la propria identità culturale nazionale pur vivendo in un contesto formativo italiano;
  • permettere agli studenti italiani di praticare le lingue straniere in maniera assidua e approfondita.

Tali obiettivi sono perseguiti attraverso linee metodologiche che caratterizzano le relazioni tra gli studenti e l’équipe dell’Highlands Institute.

In particolare:

  • nel processo di apprendimento viene privilegiata 1’operatività dello studente;
  • l’utilizzo delle nuove tecnologie costituisce parte integrante della didattica in numerose discipline;
  • gli obiettivi didattico-educativi sono esplicitati affinché gli alunni possano avere gli strumenti necessari      per un’autovalutazione;
  • viene incoraggiata la collaborazione fattiva degli alunni, favorita anche dalla partecipazione agli organi collegiali;
  • vengono promosse l’apertura e l’attenzione al mondo esterno attraverso momenti di incontro, di dibattito e di approfondimento, con il supporto di esperti, su temi di particolare rilevanza e attualità.